Skip to main content

Le porte blindate dalla classe 1 alla classe 6: ecco come si classificano

Quando si parla di porta blindata, chiamata anche porta antieffrazione, ci si riferisce a una tipologia di serramento rinforzato (grazie appunto alla “blindatura”) che serve a proteggersi dalle effrazioni esterne. Di conseguenza, è la più sicura per le proprie abitazioni e per i propri locali commerciali. Di solito le porte blindate sono formate da lamine in acciaio ancorate ad un telaio anch’esso in acciaio. Data appunto la grande importanza di questo genere di porte per la propria sicurezza, anche l’Ente Italiano di Normazione si è interessato all’argomento. Proprio attraverso la norma tecnica UNI EN 1627 del 2011, sono stabilite ben 6 classi di sicurezza delle porte blindate, che variano in base a fattori specifici. La scelta da fare, in base alla sicurezza, è influenzata dalla posizione dell’immobile (quindi se il quartiere è tranquillo o meno), l’uso dell’immobile (prima o seconda casa) e la presenza di beni di valore al suo interno.

Le classi di sicurezza delle porte blindate: 1, 2, 3, 4, 5 e 6

La classe anti-effrazione 1 delle porte blindate rappresenta delle porte con un grado di sicurezza minima. In questo caso, il malintenzionato/ladro occasionale, può usare la forza fisica o dei semplici attrezzi per forzarla. Di conseguenza, sono adatte ad immobili in cui si è certi di non subire furti, oppure non ci sono al suo interno beni di grande valore. Per questo motivo, anche il loro costo è abbastanza basso.

La classe anti-effrazione 2 delle porte blindate indica porte che riescono a resistere alla forzatura da parte di malintenzionati che utilizzano attrezzi semplici come ad esempio giravite, cunei e tenaglie.

Nella classe anti-effrazione 3 delle porte blindate rientrano quelle porte che possono resistere a forzature da parte di ladri professionisti che si avvalgono di attrezzi specifici (ad esempio il piede di porco). Queste porte sono adatte per appartamenti signorili o che presentano al loro interno numerosi beni di valore.

Porte blindate: classi di sicurezza da 1 a 6

La classe anti-effrazione 4 delle porte blindate comprende porte che riescono a resistere ad attrezzi specifici come le accette, le seghe e k trapani. Si prestano bene alla protezione di abitazioni unifamiliari oppure di abitazioni che si trovano in zone a basso traffico e con bassa affluenza.

La classe anti-effrazione 5 delle porte blindate riguarda porte che riescono a resistere anche forzature da parte di bande organizzate ed esperte. Vengono quindi utilizzate per proteggere attività con beni di altissimo valore, come banche, gioiellerie e ambasciate.

La classe anti-effrazione 6 delle porte blindate, infine, riguarda ovviamente porte con il massimo grado di sicurezza, che possono resistere ad attacchi mediante attrezzi elettrici o addirittura materiale esplosivo. Pertanto, si utilizzano per mettere in sicurezza ambienti come caveau, zone militari o impianti nucleari.

Oltre alla classificazione di sicurezza delle norme blindate, ci sono poi altre norme da rispettare, ovvero: UNI EN 1628 (prova di carico statico), UNI EN 1629 (prova di carico dinamico) e UNI EN 1630 (prova di attacco manuale).

Hai bisogno di un pronto intervento?


I nostri servizi

Apertura e sblocco tapparelle Firenze

Riparazione porte Firenze

Riparazione tapparelle Firenze

Riparazione e sostituzione serrande Firenze

Motorizzazione tapparelle Firenze

Motorizzazione porte basculanti Firenze

Motorizzazione serrande Firenze

Apertura e Sblocco serrande Firenze

Apertura porte Firenze

Riparazione e sostituzione serrature

Serrature anti chiave bulgara Firenze